OneDrive Backup

OneDrive è il servizio di archiviazione in cloud di Microsoft, che offre ai propri utenti la possibilità di salvare all’interno della loro “nuvola” file, musica, documenti e foto per un massimo di 15 GB di spazio gratuito.

Iperius Backup ci consente di effettuare il backup su OneDrive e su OneDrive for Business (che fa parte della suite Office 365) ovvero può inviare i file su questo spazio online al fine di preservarne una copia di sicurezza. Parleremo quindi di backup remoto, una delle strategie oggi più importanti per mettere al sicuro i nostri dati più importanti.

Ricordiamo che Iperius Backup è in grado di effettuare il backup anche su altri spazi cloud, come Google DriveDropbox, Microsoft Azure e Amazon S3 e anche su server FTP.

 

Elenchiamo ora i semplici e veloci passi da compiere per effettuare un’operazione di backup su OneDrive.

Dalla finestra principale del programma, creiamo innanzitutto una nuova operazione di backup:

Aggiungiamo le cartelle di cui vogliamo eseguire il backup su OneDrive:

Dovremo poi aggiungere una destinazione di tipo Cloud e specificare come prima cosa l’account di Microsoft da usare. Per far questo dobbiamo innanzitutto aggiungere un nuovo Account di tipo OneDrive alla lista degli account disponibili su Iperius.

Avremo poi la necessità di abilitare il nostro account OneDrive, attraverso l’apposita sezione messa a disposizione da Microsoft, e generare un ID di autenticazione. Per far questo, consultiamo l’apposito tutorial: Come abilitare l’API OneDrive e ottenere un ID di autenticazione.

Andiamo quindi ad aggiungere una destinazione Cloud, creando semplicemente un nuovo account inserendo i dati di autenticazione ottenuti dall’abilitazione dell’API di OneDrive.

Come possiamo vedere nell’immagine sottostante, basterà cliccare sul pulsante cerchiato di rosso per aggiungere o modificare l’account di destinazione del backup. L’account sarà poi selezionabile nella lista.

 

Una volta inseriti tutti i dati, clicchiamo sul pulsante “OK”. A questo punto Iperius aprirà una finestra del browser dove dovremo confermare la nostra autenticazione:

Backup-su-Onedrive-4

Inseriamo nome utente e password per premere poi il pulsante di conferma:

NOTA: la pagina web sopra potrebbe non funzionare correttamente nei sistemi server; a causa della protezione avanzata di Internet Explorer si potrebbe vedere una pagina vuota / errore o l’autenticazione potrebbe non funzionare correttamente. In questo caso, è necessario cambiare temporaneamente il livello di protezione IE a un livello inferiore. Generalmente è sufficiente abilitare Javascript, come mostrato nell’immagine qui sotto:

ie-security

Cliccando sul tasto “SI” consentiamo ad Iperius l’accesso al nostro spazio OneDrive.

A questo punto il nostro account su OneDrive è stato convalidato dal programma e non ci resta che settare le successive impostazioni per continuare il nostro backup.

Ritornando poi alla finestra di configurazione della destinazione, tra le varie opzioni, possiamo impostare una specifica sottocartella, scegliere il tipo di backup (completo, incrementale, differenziale) e il numero delle copie da mantenere, se fare la compressione zip, la criptazione e la sincronizzazione, etc.

Nei riquadri successivi inoltre, è possibile impostare la pianificazione automatica del backup e le notifiche e-mail, per essere sempre informati dell’esito del backup. Per configurare queste opzioni, è possibile consultare gli appositi tutorial:

Impostare la schedulazione – Impostare le notifiche e-mail

Nell’ultimo pannello, scriviamo il nome dell’operazione di backup e salviamola cliccando sul pulsante OK.

Una volta che abbiamo salvato la nuova operazione di backup, la vedremo nella lista e potremo subito eseguirla cliccandoci col pulsante destro e selezionando la voce “Esegui backup”.

Il backup comprimerà i file in formato zip, criptandoli se necessario, e infine li invierà su OneDrive tramite  la connessione internet. Tutto questo con la massima sicurezza e integrità dei dati.

Ricordiamo infine che Iperius consente il backup anche su spazio cloud Google Drive e Dropbox, nonchè su qualsiasi server FTP. Inoltre, è disponibile un servizio di storage remoto dei dati professionale e ad un costo estremamente conveniente: Iperius Online Storage.

(Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Brasile)



Backup su OneDrive e OneDrive for Business/Office 365 con Iperius Backup
Iperius Backup Team

Comments

  1. Enrico

    Com’è possibile effettuare il backup in OneDrive quando il file zip che viene creato è più grande di 10GB?
    Non è possibile effettuare il backup di ogni singolo file, invece di riversarli tutti in un unico file zip poco gestibile (e peraltro non salvabile su OneDrive, che accetta solo singoli file di dimensione minore di 10GB)?
    Dato che vorrei fare il backup della cartella “Documenti” del PC, vorrei evitare di selezionare ogni singolo file/sottocartella all’interno della cartella documenti, in modo che il Vs. programma crei un diverso file zip per ogni file/sottocartella della cartella Documenti.

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Ciao, il limite di 10 GB è imposto da OneDrive per tutti i software di terze parti. Aspettando il rilascio della possibilità di eseguire il backup incrementale e quindi di ricreare in modo trasparente l’intera struttura delle cartelle, un modo per creare file zip singoli a partire dai file e dalle cartelle contenuti in una cartella, è quello di usare una variabile speciale nel percorso dell’elemento, ad esempio:

      C:\Documenti\{INDIVIDUAL_SUBITEMS}

      E ovviamente nella destinazione bisogna selezionare l’opzione per creare un file zip separato per ogni elemento.

  2. Fabrizio

    Vorrei sapere se e come è possibile aumentare il limite dei 15GB; possiedo un account Microsoft Home Office che mette a disposizione 10 tera, ho fatto delle prove con il vostro sw di cui possiedo una licenza desktop, ma il backup si blocca dopo alcune decine (o centinaia, non ricordo bene) di MB …..

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Ciao, il limite di 10 GB è imposto da OneDrive per tutti i software di terze parti. Aspettando il rilascio della possibilità di eseguire il backup incrementale e quindi di ricreare in modo trasparente l’intera struttura delle cartelle, un modo per creare file zip singoli di minori dimensioni è quello di usare una variabile speciale nel percorso dell’elemento, ad esempio:

      C:\Documenti\{INDIVIDUAL_SUBITEMS}

      E ovviamente nella destinazione bisogna selezionare l’opzione per creare un file zip separato per ogni elemento.

  3. Giovanni

    Buongiorno,
    non mi accetta l’autenticazione a ondrive, quando clicco su salva dopo aver inserito sia id client che la chiave privata rilasciate dall’impostazione API OneDrive esce messaggio “errore nelle connessione a OneDrive: Authorizazion code cloud not be empty”
    ho provato anche a attivare altra “Chiave privata client” senza nessun risultato.

  4. andrea morgantini

    Ho seguito la guida per aggiungere un backup onedrive for business su windows server 2012. la finestra di login rimaneva però bianca una volta inserito l’app id. ora ho aggiunto degli indirizzi ai trusted sites di internet explorer (*.microsoftonline.com, *.office.com, *.sharepoint-my.com) e la finestra mi restituisce solo il nome dell’app ma non avanza. probabilmente bisogna inserire altri indirizzi nei trusted.. consigli? grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>