server NAS

Naturalmente non vi è alcuna decisione da prendere sul fatto di eseguire o meno il backup dei dati (la risposta è ovviamente sì), ma per molte piccole imprese una grande decisione da prendere riguarda il come proteggere loro informazioni vitali. Due delle opzioni più popolari per le piccole imprese per proteggere i loro dati da cancellazioni accidentali, da corruzione o danni causati da forze esterne come incendi o tempeste, sono usare un server di backup dedicato o archiviare i propri dati su un server NAS. In questo articolo analizzeremo entrambe queste opzioni per confrontare e fare la scelta migliore.

Per creare un file server di backup gli utenti hanno bisogno soltanto di configurare un server, locale o off-site, in cui possono trasferire i loro dati e di installare un software, come ad esempio il software Iperius Backup, sul dispositivo o dispositivi in cui si dovrà effettuare il backup dei dati in modo da permettere un facile accesso per la creazione e la gestione di backup. L’unica decisione da prendere fin qui riguarda il tipo di backup da creare in base al tipo di dati e se eseguire backup incrementali o differenziali.

Usare per il backup un dispositivo di  NAS storage (o Network-Attached Storage) permette all’utente di controllare il backup dei dati dell’intera rete di più dispositivi contemporaneamente. Tutto ciò che l’utente deve fare è collegare il dispositivo NAS al router o allo switch e quindi aggiungere il software di backup per garantire la sicurezza dei dati. Il software Iperius Backup offre anche una sezione dedicata per il backup del server NAS e il tutorial completo su come installare ed eseguire il backup può essere letto qui.

La domanda principale a cui rispondere quando si tratta di scegliere tra queste due opzioni è:

File Server Backup o server NAS Backup?

qual è la migliore per te e il tuo business? Abbiamo fatto diverse valutazioni che aiuteranno nella decisione.

Costi:

Un file server installato localmente è, dopo tutto, un server a tutti gli effetti e pertanto acquistarlo costerà più di un server NAS, oltre al fatto che l’energia per l’utilizzo e il raffreddamento aggiunge un’ulteriore spesa, quindi un server locale è, in definitiva, più costoso di un server NAS. Anche gli altri due metodi hanno dei costi e riguardano i costi di licenza nel caso di un server off-site e di acquisto nel caso del server NAS, ma non ci saranno costi di setup né costi operativi.

Espansione:

Tutte le opzioni disponibili offrono la possibilità di espandere la capacità di archiviazione, ma è il file server sia locale che off-site che offre il ventaglio più ampio di opzioni in termini di ampliamento della memoria.
Anche il Nas storage si può aumentare ma, in generale, c’è una minore capacità di espansione dello spazio rispetto alle opzioni dei server.

Spazio:

Più che allo spazio di memoria, questa sezione riguarda le dimensioni fisiche del dispositivo e in questa categoria il NAS è senza ombra di dubbio il vincitore. I dispositivi di archiviazione NAS sono portatili e facili da spostare in modo da poter essere collegati a un router o ad uno switch. I server sono l’opposto e così come per i problemi dovuti alle dimensioni fisiche, necessitano di uno spazio dedicato e raffreddato e pertanto sono i meno usati per questi scopi.

Sicurezza:

Ognuna delle opzioni ha pro e contro quando si parla di sicurezza; il backup su un server off-site offre il vantaggio di avere molteplici ridondanze ma lo svantaggio di affidare i propri dati a terze parti. I NAS device sono soggetti a danni ambientali come incendi o a causa della loro portabilità e leggerezza possono essere spostati e rubati facilmente, specialmente se confrontati con i molto più pesanti server locali.

Software:

Con i server generalmente in esecuzione sugli stessi sistemi operativi che si utilizzano giornalmente sui computer, la gestione dei dati su questo dispositivo esterno sarà decisamente semplice. Tuttavia, per ottenere il meglio nella gestione dei dati su un dispositivo di storage NAS potrebbe essere necessario un’interfaccia grafica (GUI) di terze parti che potrebbe essere diversa da Windows o Linux già in uso perciò, tra le due opzioni, potrebbe con maggiore probabilità causare problemi di integrazione e utilizzo.

In definitiva, la decisione di proteggere i dati utilizzando un backup di file server o un backup NAS dipenderà dalla quantità di spazio che avete a disposizione, l’investimento economico che si vuole fare per proteggere le informazioni al momento dell’acquisto del dispositivo e da quanto si desidera espandere in termini di memoria il dispositivo perciò consigliamo di valutare attentamente il proprio business e le necessità prima di prendere una decisione. In ogni caso, Iperius Backup ti proteggerà!



File Server Backup o server NAS Backup? Quale scegliere?
Iperius Backup C.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>