Iperius Backup è un software di backup per Windows completo e flessibile. Consente di eseguire molti tipi di backup, utilizzando le modalità completa, incrementale o differenziale.

Il backup incrementale consente di ottimizzare tempi e prestazioni nella copia dei dati. Il software effettua la prima volta una copia completa di tutti i file, mentre le volte successive copierà solo i file nuovi o modificati.

Con Iperius è possibile creare strategie di backup del computer che tengono conto delle modifiche effettuate ai file ogni giorno, e quindi avere uno storico di tutte le versioni dei file. Nel backup Drive Image, ad esempio, viene eseguito un aggiornamento progressivo dell’immagine del disco grazie alla modalità “block level”, che individua solo i blocchi del disco che sono stati modificati rispetto al precedente backup.

In tutte le procedure di backup file-by-file (come la copia su disco, su NAS, o via FTP) è possibile specificare diverse modalità di backup. Vediamole in dettaglio:

1. Backup completo la prima volta, poi aggiornato ad ogni backup (default):

backup-incrementale-iperius

Per default, nella copia su destinazioni locali, in rete o su FTP, il programma proporrà la modalità di backup incrementale. In questo caso Iperius copierà tutti i file durante il primo backup, quindi, nei backup successivi, andrà a copiare solo i file nuovi e/o modificati (in questo caso sovrascrivendo quelli di destinazione). Il risultato di questo tipo di backup è sempre una copia completa, che viene aggiornata di volta in volta con i file nuovi o modificati. Questa modalità è quella di default e quella consigliata, perché ottimizza le prestazioni e riduce le scritture su disco e la banda necessaria in caso di backup in rete o remoti.

E’ possibile inoltre specificare il numero di copie, per avere quindi lo stesso tipo di backup ma replicato più volte. Questo significa che vengono creati più backup completi al primo giro, quindi questi backup vengono aggiornati a rotazione, sempre a partire dal più vecchio.

2. Backup sempre completo:

Il backup completo non effettua nessun controllo sulla eventuale esistenza e sulla data dei file di destinazione. Con questa modalità il programma copia sempre tutti i file, sovrascrivendo quelli eventualmente esistenti. Il tempo necessario per completare il backup sarà sempre lo stesso, perché ad ogni nuovo backup tutti i file saranno copiati di nuovo e sovrascritti. Si possono anche in questo caso mantenere più copie, che saranno sempre backup completi. Questa modalità non è generalmente consigliata, perché richiede più tempo e sfrutta più intensamente disco e banda.

3. Backup completo + copie incrementali:

Questa modalità consente di creare una strategia di backup granulare e con un mantenimento di uno storico delle singole modifiche sui file. Quando si imposta questo tipo di backup, il software creerà la prima volta una cartella con la copia completa di tutti i file, mentre, nelle successive esecuzioni (che possono essere i giorni successivi) creerà delle copie incrementali numerate, contenenti solo le modifiche rispetto all’ultima esecuzione.

Nella cartella di destinazione avremo una struttura come quella mostrata nella figura seguente:

backup-full-incremental

La cartella con il suffisso “-FULL” conterrà sempre la copia completa , con dentro quindi tutti i file, mentre le cartelle numerate conterranno solo i file nuovi o modificati rispetto al backup eseguito la volta precedente. Nell’ambito di una pianificazione settimanale, il backup FULL potrebbe essere eseguito il primo giorno, mentre gli altri backup nei giorni successivi. Se un determinato file viene modificato tutti i giorni, ritroveremo una sua copia in ogni cartella numerata. Questo backup consente quindi di ottimizzare lo spazio su disco e mantenere uno storico delle modifiche dei file.

4. Backup completo + copie differenziali:

backup-differenziale-iperius

La modalità di backup differenziale è simile a quella “full + incrementale” descritta sopra, con la differenza che ogni backup differenziale (quindi nelle cartelle numerate) conterrà sempre tutti i file nuovi o modificati rispetto al backup FULL (quindi non rispetto al backup precedente, come invece avviene per il backup incrementale). Questo vuole dire che il backup differenziale sarà generalmente più grande di quello incrementale, man mano che ci si allontana dall’ultima volta che è stato fatto il backup FULL.

Anche in questo caso, nella cartella di destinazione avremo una struttura come quella mostrata nella figura seguente:

backup-full-incremental

La cartella con il suffisso “-FULL” conterrà sempre la copia completa , con dentro quindi tutti i file, mentre le cartelle numerate conterranno solo i file nuovi o modificati rispetto al backup FULL. Nell’ambito di una pianificazione settimanale, il backup FULL potrebbe essere eseguito il primo giorno, mentre gli altri backup nei giorni successivi. Le copie differenziali conterranno sempre tutti I file modificati o aggiunti dopo che è stato eseguito l’ultimo backup FULL.

 

Ricordiamo che queste modalità di backup sono disponibili per backup su dischi locali o esterni, per backup in rete, ad esempio su NAS, e anche per backup remoti (Cloud – Google Drive, Dropbox, S3, Azure – FTP o SFTP). Infine, per ognuno di questi backup può essere impostata l’opzione di sincronizzazione, che fa sì che Iperius elimini dalle cartelle di destinazione quei file che non esistono più nelle cartelle di origine. Questo consente di creare copie mirror e di recuperare spazio su disco occupato da file obsoleti o rinominati.

 

 

(Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Brasile)



I tipi di backup di Iperius: completo, incrementale, differenziale
Iperius Backup Team

Comments

  1. Pingback: Cryptolocker e altri ransomware: come difendersi con Iperius Backup – NewOne Italia

  2. Massimiliano

    Ma il backup incrementale si può provare nella versione di prova o no?
    Sto provando con l’immagine e con esxi e non me la fa selezionare. Sopra nel forum ho letto che per esxi non è possibile e di fare l’immagine, ma non lo fa selezionare.
    Lo fa selezionare solo con il backup delle singole cartelle.
    Grazie

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Con ESXi il backup della macchina virtuale è sempre un Full. Oltre alla destinazione primaria, se ne può specificare una aggiuntiva, ma per fora di cose questa è anch’essa una full. Stiamo lavorando per rilasciare entro qualche mese al massimo anche la possibilità di fare backup incrementali dei dischi delle macchine virtuali.

  3. Marco

    Vorrei usare Iperius Backup Essential per fare un backup su un NAS basato su quattro set di backup che durano ciascuno una settimana (dal lunedì al venerdì), in modo che il lunedì inizi con un backup completo, poi prosegue con quattro backup incrementali per i restanti giorni della settimana fino al venerdì.
    Il lunedì successivo inizia un nuovo backup, analogo a quello della settimana precedente, lasciando però intatto il backup della settimana precedente,
    Questo si ripete fino ad avere quattro backup distinti di quattro settimane, alla quinta settimana il primo backup viene sovrascritto (o cancellato) per riprendere il ciclo.
    Mi potrebbe anche andare bene che il backup settimanale non sovrascriva quello precedente, poi ci penso io cancellare periodicamente quelli più vecchi di quattro settimane.
    Ho provato a configurare il programma, ma non sono certo che riesca a svolgere questa funzione. Mi potete dare qualche informazione in merito?

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Puoi usare la variabile speciale {WEEK_NUMBER_IN_THE_MONTH} nel percorso, in questo modo:

      \\nas\backup\{WEEK_NUMBER_IN_THE_MONTH}

      Quindi nella destinazione verranno create cartelle numerate col numero della settimana del mese, mantenendo di fatto sempre le ultime 4 settimane.

      Poi, nelle opzioni della destinazione, scegli la modalità “Mantieni un backup completo e più copie incrementali”, mettendo come numero di copie 4. Quindi un full e 4 copie incrementali.

      1. Marco

        Grazie per la risposta ma manca una informazione: come devo impostare la pianificazione? Su settimanale selezionando tutti i giorni in cui deve essere effettuato il backup?

        Ho visto che se si utilizza una unità a nastro la gestione di questo tipo di backup è più semplice. Non si potrebbe estendere anche al backup su NAS questo tipo di impostazioni?

        Grazie

        1. Iperius Backup Team Article Author

          Si, la pianificazione va impostata tutti i giorni in cui si vuole che si esegua il backup. Non è possibile attualmente avere la stessa configurazione che sia ha per il backup su tape.

        1. Iperius Backup Team Article Author

          Ci scusiamo per l’imprecisione. Quella variabile è stata aggiunta successivamente e non è inclusa nell’immagine. Serve ad esempio per creare una cartella con il numero della settimana corrente del mese: 1, 2, 3, …

  4. Ettore

    Scusate, per chiarezza:
    se imposto un backup completo+copie differenziali con un numero di 2 copie a cadenza settimanale (lun,mar,mer,giov,ven), allo scadere di due settimane mi trovo con un backup full del lunedì della prima settimana + un backup differenziale di mar,mer,giov,ven della prima settimana e inoltre un backup full del lunedì della seconda settimana e un backup differenziale di mar,mer,gio,ven della seconda settimana, ho capito bene?
    Se si, a quel punto, la terza settimana va a sovrascrivere i backup della prima, giusto?
    Grazie

    1. Iperius Backup Team Article Author

      No, se si impostano due copie, il software farà un full + due copie differenziali e poi rifarà il full. Quindi il backup sarà di 3 giorni. Per avere uno storico di due settimane bisogna impostare 14 copie differenziali. E chiaramente sempre con la pianificazione impostata ad ogni giorno della settimana. Se si vogliono oltre a questo mantenere + backup full, si può ad esempio creare una diverse operazione di backup che esegue solo una copia full una volta a settimana, mantenendone 2.

  5. Francesco

    Salve
    ho una licenza per la versione desktop (4.9.1) e sto tentando da diverso tempo di fare il backup differenziale con onedrive di Microsoft, il problema è che per avendo una normale connessione ADSL 20 Mb e senza imporre limiti di banda al backup, risulta una velocità indicata nella finestra di stato di circa 100 kbyte/sec (quindi circa 8-9 Gb/giorno), ma in realtà impiega circa 24 ore per caricare 5 Gb.
    Vorrei quindi capire come mai la velocità è così bassa già di base.
    Inoltre non capisco perché non è possibile sospendere il backup, costringendo ogni volta ad interromperlo nel caso ci fosse bisogno della banda libera e come mai dal secondo riavvio in poi nella finestra di stato compare il messaggio “errore nella creazione della copia shadow”.
    Grazie

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Ciao, l’interruzione temporanea del backup è una funzione che aggiungeremo. Per quanto riguarda la velocità di upload, questa è spesso limitata anche dal servizio cloud stesso, il quale non consente più di un certo numero di chiamate in un dato lasso di tempo.

  6. Marco

    volevo chiedere, ma se il S.O. del pc non dovesse più avviarsi come faccio a reinstallare una immagine del disco precedentemente fatta, se non c’è un disco boot che permette di avviare il pc con il software imperius backup in modo da selezionare poi lìimmagine del disco? grazie

  7. marco

    Salve
    volevo chiedere, come si fa ad reinstallare un’immagine del disco quando il S.O. non si
    riavvia ? Il software Iperius ha la possibilità di creare un disco di ripristino dal quale poi poter reintallare un’immagine del disco?

  8. Daniele

    Un chiarimento:
    se voglio un full la domenica e una copia incrementale per tutti gli altri giorni della settimana, devo:
    – Nella “Destinazione” specificare la modalità “Mantieni un backup completo e più copie incrementali” con 6 copie (o 7?) e specificare “Esegui un backup completo ogni Domenica”.
    – Nella pianificazione specificare un backup di tipo settimanale con tutti i giorni della settimana selezionati.
    E’ corretto?
    Grazie!

  9. Gabriele

    Salve vorrei chiedervi in caso di ripristino dei dati se sia più facile ripristinare un backup incrementale o un backup differenziale…

  10. Daniele

    Salve,
    nella destinazione del backup ho scelto “mantieni un backup completo e più copie” e sotto “Riesegui un backup completo ogni: domenica”.
    Pensavo che in questa maniera Iperius ogni domenica rifacesse un full, indipendentemente da quando aveva fatto il primo backup.
    Dai log vedo invece che ha fatto un incrementale normale e praticamente non ha copiato nulla.
    Dove sbaglio?
    Grazie dell’attenzione.

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Ci scriva al nostro indirizzo di support, abbiamo bisogno di vedere i log per capire se c’è stato un qualche problema. Consideri comunque che il software potrebbe aver semplicemente aggiornato il full precedente, ovvero copiando pochi o nessun file. Non ricrea in nessun caso il full da zero.

  11. daniele

    Salve,
    io vorrei fare la stessa cosa di cui parlava Ettore, ossia mantenere gli ultimi due full settimanali e le copie incrementali per ogni giorno.
    Al momento sto facendo un backup che, prima del full settimanale, copia tutto l’albero delle directory dei backup della settimana precedente e le copia da un’altra parte. In pratica prima che riparta il full della nuova settimana faccio un backup del backup della settimana precedente.
    Secondo voi va bene come soluzione o c’è un modo più elegante?
    Grazie dell’attenzione.
    Daniele

    1. Iperius Backup Team Article Author

      Si, effettivamente non c’è un modo diretto per farlo ma la sua soluzione è molto intelligente. Al momento non me ne viene in mente una migliore quindi direi che è una soluzione ottimale :-)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>