smartworking

Le nuove tecnologie, come i software di desktop remoto, una rete sempre più veloce e performante e portatili più potenti, sono solo una parte della rivoluzione digitale degli ultimi anni. Cerchiamo di capire con qualche numero che cos’è questo fenomeno dello Smart Working e come coinvolgerà il nostro modo di lavorare nei prossimi anni.

Smart Working

Smart Working

Smart Working: un po’ di numeri

Un articolo de “Il sole 24 ore” ci dice che “Nel 2022, il 65% della forza lavoro europea, e quindi 123 milioni di individui, sarà composta da mobile workerIn Italia i professionisti che opereranno in mobilità saranno 10 milioni.”

Più della metà delle grandi imprese e l’8% delle PMI hanno introdotto iniziative concrete. L’Osservatorio del Politecnico conferma: «I benefici economico-sociali potenziali sono enormi: si può stimare un incremento di produttività del 15% per lavoratore e una riduzione del tasso di assenteismo del 20%»

La parte centrale dello Smart Working sono le persone e come collaborano all’interno di un progetto condiviso. Non è più lo spazio fisico che fa da collante, ma una serie di tecnologie che rendono l’esperienza lavorativa il più efficiente possibile. Nel 2018 il numero dei potenziali lavoratori agili in Italia ha toccato quota 480mila, pari al 12,6% del totale degli occupati che, in base alla tipologia di attività di lavoro che svolgono, potrebbero fare Smart Working.

Quanto è radicato e accettato questo paradigma lavorativo in Italia? Secondo le ultime stime molto poco, peggio di noi sono la Grecia e Cipro. Quello che manca è una diversa predisposizione verso il lavoro; la cultura manageriale italiana, ancora ancorata al dipendente seduto alla sua scrivania e alla sicurezza del controllo, come se la produttività del dipendente fosse direttamente proporzionale alle ore di lavoro passate di fronte allo schermo.

In realtà, nelle aziende più “illuminate” si evince l’esatto contrario: mettendo il lavoratore al centro dell’organizzazione lo si rende più autonomo e responsabile anche riguardo la possibilità di scegliere il luogo, gli orari e gli strumenti con cui svolgere le proprie mansioni favorendo la produttività e un approccio più smart al lavoro a favore di una vita più sana e soddisfacente.

Come si innesca lo Smart Working in un processo aziendale?

Lo Smart Working non è però una semplice iniziativa di work-life balance e welfare aziendale: si innesca in un percorso di profondo cambiamento culturale e richiede un’evoluzione dei modelli organizzativi aziendali, per cui si deve prevedere una roadmap dettagliata fase per fase. Bisogna sempre ricordare, infatti, che è un progetto intrinsecamente multidisciplinare, che presuppone una governance integrata tra gli attori coinvolti.E’ fondamentale rivedere il modello di leadership e l’organizzazione, rafforzare il concetto di collaborazione e favorire la condivisione di spazi. Nell’ottica smart, il concetto di ufficio diventa ‘aperto’, il vero spazio lavorativo è quello che favorisce la creatività delle persone, genera relazioni che oltrepassano i confini aziendali, stimola nuove idee e quindi nuovo business. Secondo il modello proprosto da P4I, una delle leve è quella legata alle policy organizzative, ovvero le regole e linee guida relative alla flessibilità di orario (inizio, fine e durata complessiva), di luogo di lavoro e alla possibilità di scegliere e personalizzare i propri strumenti di lavoro.

Non da ultimo, è necessario considerare se l’azienda dispone delle tecnologie necessarie per rendere lo smart working una esperienza utente fruibile e efficace, sia in sede aziendale che nello spazio di lavoro dove il lavoratore deciderà di lavorare (una rete veloce, un ambiente silenzioso ma comodo da raggiungere, un portatile performante, etc ).

Tecnologie e applicazioni per fare Smart Working

Di seguito una lista di software free e di servizi necessari per fare smart working. Naturalmente la lista non ha alcuna pretesa di completezza, prendiamo in considerazione le applicazioni che attualmente usiamo nella nostra azienda e di cui non riusciremmo più a fare a meno:

Skype:

C’è bisogno di presentarlo? La novità è la versione web (che nel 2019 ha introdotto anche la possibilità di videochiamate in HD), utilizzabile dal vostro browser senza dover scaricare nessuna applicazione: https://support.skype.com/it/faq/FA34872/skype-per-web-preview-domande-piu-frequenti

Iperius Cloud Storage

iperius storage

iperius storage

Iperius Cloud Storage può essere utilizzato come piattaforma di archiviazione per i nostri dati in Cloud. La condivisione dei file con un team riveste una grande importanza per il lavoro remoto. Questa piattaforma ha numerosi vantaggi:

  • Iperius Cloud Storage è gestito in una modalità “sandbox assolutamente sicura e senza alcun rischio di hacking perchè perfettamente separata dagli Storage degli altri utenti.
  • Iperius Cloud Storage ti permette di creare cartelle protette da password in modo semplice e intuitivo.
  • Iperius Cloud Storage è accessibile, oltre che da qualsiasi browser e dispositivo mobile, anche da FTP/FTPS, utilizzando qualsiasi FTP client, come Filezilla
  • Iperius Cloud Storage si integra perfettamente con Iperius Backup: puoi schedulare i tuoi backup e salvarli in automatico sul tuo cloud Iperius in modo sicuro, criptato e veloce. Prova scaricando la versione free qui

Trello:

Trello è un software completo per la collaborazione aziendale. E’ possibile scaricare la versione free e condividere uno spazio di lavoro con il vostro team. Avrete a disposizione una chat con cui condividere considerazioni, informazioni anche i file con i collaboratori.

Iperius Remote:

iperiusremote e Smart Working

iperiusremote e Smart Working

Quando si lavora da remoto si può avere la necessità di connettersi a postazioni presso la propria sede aziendale, per controllare lo stato di alcuni server o di progetti di sviluppo software, oppure per collaborare attivamente con altri utenti, o assistere a presentazioni (meeting).

Ci sono molte soluzioni popolari che ci permettono di accedere in desktop remoto ad un computer connesso alla rete,  tuttavia ci sono numerosi vantaggi nell’usare Iperius Remote.

Il perché è presto detto:

  1. Fa parte della suite delle applicazioni Iperius e quindi è perfettamente integrata in caso di utilizzo di altri applicativi Iperius (Iperius Console per esempio)
  2. È free
  3. È una soluzione tutta italiana. Un punto di forza per il cliente che la utilizza perché permette di avere una assistenza clienti in italiano e sempre disponibile nei normali orari di lavoro settimanali.
  4. Utilizzarlo è semplice e veloce ma per uso professionale Iperius Remote offre molte funzionalità avanzate, per esempio puoi installarlo come servizio (per accessi in desktop remoto in modalità unattended) su un PC in modo che si avvii al boot del computer.
  5. Guarda la lista di tutte le funzioni qui.

Inoltre, se consideriamo strumenti molto conosciuti come il desktop remoto di Windows, non possiamo non evidenziare alcune importanti differenze con Iperius Remote, che lo rendo in molti casi la scelta preferibile. Innanzitutto, Iperius Remote consente di accedere in desktop remoto a qualsiasi sistema Windows collegato ad internet, senza bisogno di configurare alcun firewall, e in modo estremamente rapido. Inoltre, non soffre delle possibili vulnerabilità che possono riguardare il desktop remoto di Windows, spesso utilizzato come veicolo per attacchi ad una rete aziendale.

Iperius Remote, oltre ad essere un software per il supporto remoto ai clienti (in questo caso parliamo di aziende che forniscono servizi di assistenza), è una soluzione ottimale anche per lavorare da remoto. Sul computer di destinazione si può impostare una password personalizzata, per fare in modo che solo gli utenti autorizzati possano accedere a quella macchina (Iperius Remote inoltre consente a più utenti di accedere contemporaneamente allo stesso computer, ad esempio per poter vedere insieme determinate cose), e si può quindi lavorare come se ci si trovasse davanti al computer remoto. Si possono inoltre trasferire file in modo bidirezionale e persino collegarsi a più computer remoti contemporaneamente.

 

 



Desktop remoto e Smart working – Prospettive, tecnologie e strumenti utili
Iperius Backup Team
*****************************************

PLEASE NOTE: if you need technical support or have any sales or technical question, don't use comments. Instead open a TICKET here: https://support.iperius.net

*****************************************

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*****************************************

PLEASE NOTE: if you need technical support or have any sales or technical question, don't use comments. Instead open a TICKET here: https://support.iperius.net

*****************************************