Una delle domande che maggiormente preoccupa gli utenti quando effettuano backup remoti su spazi FTP o cloud, è quella relativa alla sicurezza dei propri dati, in relazione soprattutto alla “privacy” degli stessi.

È infatti lecito chiedersi se i nostri file appoggiati su server remoti, magari in un altra nazione, siano al sicuro da occhi indiscreti e da malintenzionati. Questo tipo di preoccupazione supera di gran lunga quella relativa all’integrità e alla recuperabilità dei dati, che dovrebbe invece essere primaria.

In effetti, uno dei principali difetti dei servizi di backup online è che la criptazione dei dati avviene solo lato server, con algoritmi automatici eseguiti al momento dello storage dei file. Sono pochi i software a corredo di questi servizi che offrono una cifratura affidabile dei file lato client, ovvero in locale e prima dell’invio. Iperius invece fa di questa possibilità uno dei suoi punti di forza.

Iperius Backup consente di eseguire backup online su numerose destinazioni, di tipo FTP/FTPS o Cloud come Google Drive, Amazon S3, OneDrive e Dropbox, ma, a differenza di altri software, consente di criptare i file localmente prima di inviarli, mediante un algoritmo ultrasicuro e di livello militare: AES 256 bit. Impostando una password sicura, i nostri file non saranno mai leggibili da nessuno, neanche se malauguratamente il nostro account di backup online dovesse essere violato.

cloud-backup-destinations

La risposta a questa domanda è quindi che con Iperius i nostri backup online sono assolutamente al sicuro.

(Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Brasile)



Il backup online e in cloud è sicuro per la privacy dei dati ?
Iperius Backup Team

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>