Infrastrutture IT complesse necessitano di sistemi centralizzati per monitorare servizi e risorse dislocati su Server e Client. E’ il caso, ad esempio, dei backup dei database.

Quale che sia lo strumento per eseguire i backup della farm aziendale, è basilare controllarne l’effettiva esecuzione, i tempi e le statistiche. Gli strumenti offerti per questo fine sono molteplici e complessi. Basta citare Nagios (https://www.nagios.org/) o Monit. Nagios costituisce un completo sistema di monitoring della rete e dei servizi disposti sulla rete. L’architettura di funzionamento tipicamente Server2Server o Client2Server è costituita da un software Core residente su un macchina e molteplici agent dislocati sulla rete).

Per rendere la problematica, un caso specifico potrebbe essere il monitoring dei backup di MySQL su Server Linux/Unix. System Administrator avanzati, una volta configurato “mysqldump” (ovvero lo strumento per eseguire l’esportazione dei database su file testuali contenenti tutti i dati e le query per ripristinare il database stesso), utilizzano software a riga di comando come “Tail” e “Grep” (https://www.linux.com/blog/14-tail-and-head-commands-linuxunix) per metter in piedi un efficiente sistema di monitoraggio.

Il problema sorge quando le informazioni devono poi essere centralizzate, aggregate ed analizzate. A questo scopo si utilizzano appunto sistemi software come Nagios. Ad esempio comandi di MySQL come “mysqldump-secure” già contengono l’integrazione con la piattaforma Nagios.
Va certamente tenuto contro del problema della complessità. La configurazione di Nagios è piuttosto articolata e richiede molta pazienza, molto tempo, nonché una buona dose di conoscenze sia di linguaggi di scripting che infrastrutturali. Richiede anche conoscenze non da principianti di sistemi open e di web server come Apache. Molto rapidamente e semplicemente, possiamo spiegare il funzionamento di Nagios concentrandoci sulla configurazione del software Core dove, oltre alla modifica di file di configurazione generali, la parte sicuramente più importante è quella della configurazione dei command. I command sono degli script (vbs, PoweShell, Bin-Bash ecc..) che verranno poi messi in esecuzione attraverso gli agent sulle macchine target da monitorare. Un esempio classico di command potrebbe essere uno script della shell di linux con all’interno i comandi di dumb e di monitoring di Mysql. Tutte queste informazioni verranno poi convogliate nella Console del software e disponibili per aggregazioni, storicizzazioni ed analisi. La mancanza di conoscenze e di tempo è il principale impedimento all’uso della tecnologia sopra esposta.

 

Esistono diverse alternative open source e non a Nagios, ma in questo articolo vorremmo concentrarci su una sua possibile integrazione anche con un sistema di backup e monitoraggio in qualche modo “parallelo”, quello che è possibile fare ad esempio con Iperius Backup. La cosa può essere analizzata in due modi. Iperius è un software in grado di eseguire backup periodici e automatizzati di qualsiasi database, MySQL o SQL Server ad esempio. Inoltre, consente di monitorare il buon andamento dei backup in vari modi: creando file log, inviandoli via email, o inviando risultati dei backup su una console web centralizzata. Dato che Iperius può creare file log anche in formato testo semplice, è chiaro che integrarlo con piattaforme di monitoring come Nagios è perfettamente possibile. Iperius è inoltre un software portabile, distriuibile su architetture complesse anche via policy, ed estremamente leggero, quindi adatto anche a sistemi server critici. Con single installazioni di Iperius si possono pianificare backup di database, machine virtuali Hyper-V o VMware ESXi, server di posta Exchange – rimanendo sempre costantemente informati del buon esito delle procedure di backup.

Per piccolo e medie aziende, si può certamente considerare Iperius e la relative Web Console come una buona alternativa a sistemi più complessi per monitorare lo stato dei sistemi e il buon andamento delle procedure di backup, specie dei database. Maggior informazioni possono essere trovate nei seguenti articoli:

Backup di MySQL con Iperius

Iperius Web Console per il monitoring dei backup

 



Backup di database e monitoring dei server, alternative e integrazioni a Nagios
Iperius Team
*****************************************

PLEASE NOTE: if you need technical support or have any sales or technical question, don't use comments. Instead open a TICKET here: https://support.iperius.net

*****************************************

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*****************************************

PLEASE NOTE: if you need technical support or have any sales or technical question, don't use comments. Instead open a TICKET here: https://support.iperius.net

*****************************************